martedì 30 ottobre 2012

La Jack’O’Lantern, la Torta di Zucca e i Semi di Zucca tostati – Ricette e Fai da Te di Samhain

L'usanza di Halloween è legata alla famosa leggenda dell'irlandese Jack, un fabbro astuto, avaro e ubriacone, che un giorno al bar incontrò il diavolo. A causa del suo stato d'ebrezza, la sua anima era quasi nelle mani del diavolo, ma, astutamente, riuscì a far trasformare il diavolo in una moneta promettendogli la sua anima in cambio di un'ultima bevuta. Jack mise il diavolo nel suo borsello, accanto ad una croce d'argento, cosicché egli non potesse ritrasformarsi. Allora il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò libero.
Dieci anni dopo, il diavolo si presentò nuovamente e Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack. Durante la propria vita commise tanti peccati che, quando morì, rifiutato dal paradiso e presentatosi all'Inferno, venne "cordialmente" scacciato dal demonio che gli ricordò il patto ed era ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All'osservazione che era freddo e buio, il demonio gli tirò un tizzone ardente (eterno in quanto proveniente dall'Inferno), che Jack posizionò all'interno di una rapa che aveva con sé. Cominciò da quel momento a girare senza tregua alla ricerca di un luogo di riposo sulla terra. Halloween sarebbe dunque il giorno nel quale Jack va a caccia di un rifugio. Gli abitanti di ogni paese sono tenuti ad appendere una lanterna fuori dalla porta per aiutare l'infelice anima a trovare la propria strada.
Quindi, inizialmente, la verdura utilizzata come lanterna era la rapa. Successivamente, però, a causa della grande "carestia delle patate" in Irlanda, moltissimi irlandesi emigrarono in America, sostituendo alla rapa la più diffusa zucca americana.


Uno dei rituali più classici di Samhain è la preparazione della Jack’o’Lantern, la lanterna ricavata dalla zucca. Nella tradizione di Samhain, vengono accese candele per i defunti per due motivi principali: la commemorazione, ma anche far si che i loro spiriti non si perdano, poiché in questi giorni i veli tra i mondi si assottigliano, permettendo alle dimensioni di avvicinarsi tra di esse, e alle creature che le abitano di incontrarsi.
Per prima cosa, tagliate il cappello della zucca. Scavatela al meglio che riuscite, per il momento senza preoccuparvi di togliere i semi o di altro, scavate solo la zucca togliendo più polpa possibile. 


A questo punto, segnate sulla superficie la figura che vorreste ottenere. Con un coltellino seghettato forate la scorza della zucca lungo le linee che avete tracciato, tagliando fino a ricavare ciò che desiderate.

Volendo la vostra Jack’O’Lantern è pronta. Ma cosa fare con la polpa e i semi? Non vorremmo mica buttarli via! Ecco dunque un paio di buonissime ricette che fanno al caso nostro.

Torta di zucca 
Pulite la polpa che avete scavato e tenete i semi da parte. Tagliatela a tocchetti e mettetela in una pentola con del latte. Perciò fate andare il tutto a fuoco basso finché non diventerà morbida. Schiacciate in un piatto la polpa fino a farla diventare poltiglia. 


Quindi siamo pronti per preparare la torta.
Ingredienti per ogni tazza di polpa di zucca: 2 tazze di farina, mezzo cucchiaino di bicarbonato (al posto del lievito), un pizzico di zenzero e cannella, 8 cucchiai di burro, una tazza di zucchero, un uovo.
Procedimento: sbattete il burro ammorbidito con lo zucchero, quindi aggiungete il tuorlo e la zucca. Amalgamate sempre bene, di modo ché il composto risulti sempre omogeneo. Aggiungete pian piano la farina, le spezie e il bicarbonato. Infine l’albume montato a neve. L’impasto dovrebbe risultare molto morbido. In caso contrario, aggiungete un po’ di latte. Infornate a 190-200° a forno caldo e lasciate per una mezz’ora abbondante.


Quando la torta sarà pronta risulterà appena colorata in superficie, e il suo cuore sarà morbido. Se la tagliate per servirla subito, non prendetela per cruda, è così che deve risultare. A questo punto potete decorarla come meglio credete, con il cioccolato, con lo zucchero a velo.

Semi di Zucca 
Per ogni mezza tazza di semi, fate ammorbidire un cucchiaio di burro e amalgamatelo con un cucchiaio di zucchero e mezzo cucchiaino di cannella. Unite l’amalgama ai semi e mescolate finché non saranno ben coperti. 


Perciò stendeteli in un unico strato sulla teglia da forno e fateli passare a 180° per un quarto d’ora. L’indicazione oraria è generica, comunque i semi saranno pronti quando risulteranno ben dorati. Occhio a non lasciarli dentro troppo perché se li perdete di vista anche di poco si bruciano. 


E buon appettito :D

Nota: cosa fare con la scorza della zucca conciata a lanterna una volta passato il Sabbath? Buttarla via, come al solito, non se ne parla nemmeno. L’uso perfetto a cui si presta una volta usata è come fertilizzante per le piante! Tagliatela a pezzi e seppellitene uno in ogni vaso delle vostre piante, o accanto agli alberi di un parco pubblico, gradiranno sicuramente il vostro gesto ;)

Nessun commento:

Posta un commento

Desclamier!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...