lunedì 13 maggio 2013

Modern Witch League © 6#: Pagan Path Project © - Il tuo Verbo


* Il tuo Verbo: - i vostri pensieri e sentimenti - un post sul blog completo su un argomento a tua scelta relativo al percorso o solo alcune righe che spiegano dove ti trovi in questo momento del tuo percorso. Che cosa stai studiando? A cosa stai pensando? Chi sei e dove stai andando sul vostro cammino Pagano? Ciò che è giusto e ciò che è sbagliato nel tuo percorso in questo momento? O la tua storia…
Questo tema mi fa venire in mente  uno spunto di riflessione offerto da un famoso Nativo Americano, il quale proponeva, tutte le volte che ci si trovava in momenti difficili, di rispondere a tre domande che ci aiutassero a ritrovare l’equilibrio: “Chi sono? Che cosa sono diventato con quello che sono? Perché sono qui?”
Non a caso ho lasciato questo punto per ultimo. Quando fu proposto il programma T3P, mi sforzai di stendere qualcosa su questo tema, ma per quanto tempo spesi di fronte alla pagina bianca, dalla  penna non uscivano  altro che frasi insignificanti. Ora che mi trovo in una fase della mia vita in cui ho dovuto mettere un punto ed andare a capo, per la mia stessa salute psicologica e spirituale, finalmente riesco a rispondere a “il tuo Verbo”; è arrivato il momento giusto per mettere in chiaro chi sono, cosa sono diventata con quello che sono, perché sono qui.
Rispondere alla prima domanda è abbastanza facile: sono una Strega. Ci ho riflettuto, ma riesco ad immaginarmi felice sotto alcuna altra spoglia se non questa. Ho e ho avuto sempre diversi dubbi sulle mie scelte, dati soprattutto dalla paura dettata dalla civiltà che ci circonda, che nonostante si dica razionale, che valuta solo ed esclusivamente in base a prove tangibili, ancora non ha accettato quelle che sono tutte le sfaccettature della “realtà”, ossia che non tutto si può vedere, toccare, misurare, regolare, manipolare. Incamminarmi sul sentiero dell’Arte è stato molto naturale per me, ma potete immaginare perfettamente da voi quanto possa essere accidentato vivendolo prima di tutto in una famiglia (piuttosto disastrata) che rispecchia molto la visione della civiltà, ossia che non c’è niente di vero se non quello che si ha di fronte agli occhi. Mantengo tutto nell’ombra per evitare le prese in giro e i litigi, che altrimenti sarebbero all’ordine del giorno. Tante persone nel corso della mia vita mi hanno deriso, additato, insultato, cacciato, allontanato per la mia scelta spirituale. Ma io sono ancora qui, tra alti e bassi certo, ma sempre fiduciosa. E soprattutto orgogliosa della mia scelta di proseguire sempre su questo percorso, che mi ha portato praticamente sempre gioia, soddisfazioni, amici “calorosi”, stimoli (e quando così non è stato si è quasi sempre trattato di un errore ‘umano’).
Che cosa sono diventata con quello che sono? Più vado indietro nel tempo con la mente, più i ricordi diventano sfocati; ma ricordo bene quello che ero prima, e posso osservare come in un film mandato avanti veloce che cosa sono diventata oggi. L’essere Strega, la scelta di percorrere imperterrita questo Sentiero, tra le tante cose, mi ha permesso di diventare una persona migliore, prima di tutto per me stessa, e poi per gli altri e la società. Datemi pure dell’egoista, ma è proprio così. Fino a qualche tempo fa ero quel genere di persona che sorride sempre e comunque, che porge l’altra guancia finché non sanguinano entrambe e anche oltre, che non si ribella a nulla, che non oppone alcuna resistenza, che non si lamenta di niente e va sempre avanti a testa bassa, buona e disponibile con tutti e in ogni caso. E col senno di oggi dico: grazie al cielo che sono cambiata! Credevo che la via giusta fosse la bontà incondizionata, e questo non mi ha portato altro che dolore. Non che oggi alzo la voce per ogni nonnulla, continua ad essere tendenzialmente buona e gentile, ma ho smesso di porgere l’altra guancia. Non sopporto più le ingiustizie, non mi ostino ad aiutare la gente che prima si dice tua amica e poi ti pugnala (ripetutamente) alle spalle. Quella era la vecchia me. Quella nuova rimane educata, ma non più gentile con chi se ne approfitta. Disponibile, ma non più se non me la sento.
Perché sono qui? Beh, questa è sicuramente la domanda più difficile a cui rispondere. Mi piace pensare che tutti abbiamo una serie di tanti, più o meno grandi, scopi. Sicuramente, se anche solo una di tutte le persone sulla faccia della terra non fosse mai esistita, l’intero mondo sarebbe completamente diverso – chissà se migliore o peggiore. Per quanto riguarda me, spero di essere qui per fare del bene, e di averne fatto abbastanza fino ad oggi. Avrei potuto fare di più, lo so, ma al momento faccio quello che posso con quello che ho a disposizione. Ci sono stati momenti in cui ho deciso di prendermi cura prima di me stessa che degli altri, e nonostante le tante persone a questo mondo che hanno bisogno di aiuto, con problemi assai più gravi dei miei, non penso che mi si possa fare una colpa di questo. Sono sempre stata grata di tutte le fortune che ho, e ho sempre accettato le sfortune come un male necessario, combattendo quando possibile, lavorandoci dove potevo, o semplicemente accettando ciò che era inevitabile.
Ho pianto e ho gioito, ho vinto e ho perso, ho odiato e ho amato, ho trovato e ho lasciato, mi sono complimentata e mi sono arrabbiata, sono stata in salute e sono stata malata, ho avuto orgoglio e ho avuto paura, alcuni ostacoli li ho superati facilmente, su altri ho sbattuto la testa non so quante volte. Ieri ho imparato, oggi vivo, se ci sarà un domani si vedrà.
E sapete cosa vi dico? Nonostante tutto ciò che di brutto ho passato, ne è valsa la pena per la felicità che ho provato, perché la vita è un qualcosa di magnifico.


Nessun commento:

Posta un commento

Desclamier!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...