martedì 30 luglio 2013

Amuleti e Talismani – Linee generali

L’origine di amuleti e talismani probabilmente risale alla prima volta in cui un uomo si è chinato a raccogliere un oggetto, come una pietra, una conchiglia, un rametto, che aveva attirato la sua attenzione, e credendolo un dono delle Divinità lo ha portato con sé.
Perciò, l’unica identificazione storica che se ne può ricavare procede passo passo con l’umanità stessa.

Definizione
Spesso risulta esserci confusione tra il significato di “amuleto” e quello di “talismano”, sovente assimilati nel gergo quotidiano, in quello stregonesco sono definiti da una differenza non sottile.
Innanzitutto, chiariamo che  qualsiasi cosa può essere assunta ad amuleto\talismano, si tratti di qualcosa di trovato in Natura, es quadrifoglio, o di qualcosa che aveva un certo scopo, es ferro di cavallo, o anche di qualcosa di costruito appositamente, es pentacolo.
La differenza sostanziale che intercorre tra un amuleto e un talismano è che il primo viene trovato, così com’è, mentre il secondo viene creato su misura per la persona che dovrà usarlo.
L’amuleto è un oggetto permeato in senso generale di un potere impersonale capace di adattarsi a chiunque ne entri in possesso, e non è raro che vari a seconda della cultura di estrazione: per esempio nella magia popolare italiana, il gatto nero è profondo portatore di sfortuna, fatto totalmente inverso per la maggior parte delle tradizioni nordiche e orientali.
Il talismano viene costruito e personalizzato al fine di propiziare in un certo campo una persona precisa, come per esempio preparare un sacchetto con erbe, olii, pietre e-o altri elementi scelti con cognizione di causa per aiutarci nella ricerca di un lavoro.
Poiché creato su misura, un talismano è considerato un aiuto più potente per situazioni specifiche rispetto ad un amuleto. Allo stesso tempo, però, un amuleto trovato seguendo un intuizione o dopo aver chiesto un segno specifico, può avere un valore affettivo più grande per chi lo trova di qualsiasi altro talismano esistente

Caratteristiche tradizionali
Secondo le tradizioni popolari, vi sono tutta una serie di credenze legate ai talismani e agli amuleti.
Prima tra tutte, che nessuno dei due può essere acquistato – fatto che desta diverse perplessità, dopotutto è come dire che nel momento in cui acquistiamo un cristallo da un fornitore esso perde le proprie proprietà, cosa che ovviamente non accade. Però un amuleto può essere regalato o ricevuto come regalo.
Un'altra credenza interessante è quella secondo la quale nessuna persona indegna può possedere un talismano-amuleto, legge che si rifà a quelle del Karma, nel senso che coloro che hanno compiuto azioni malvage avranno inequivocabilmente la loro punizione, qualunque sia l’oggetto dietro il quale tentano di nascondersi.
Sempre da tradizione, nel momento in cui si fa cadere il proprio “portafortuna”, esso perde istantaneamente le proprie proprietà. Secondo alcuni, però, questo avviene solo se l’oggetto si rompe, e in tal caso sta a significare che la sua azione di aiuto nei  nostri confronti è esaurita.

Infine, si ritiene che nella maggior parte dei casi un amuleto operi con maggior vigore se tenuto sul lato sinistro del corpo.


Nessun commento:

Posta un commento

Desclamier!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...