giovedì 10 aprile 2014

Orientarsi – #ArtePerIniziare


Sia che vi siate appena avviati sul sentiero dell’Arte, sia che siate ancora in fase di “valutazione”, la prima mossa per districare la matassa è informarsi. Una prima navigazione in internet per farvi una prima idea non è male, ma fate attenzione ai siti su cui finite, perché non tutti sono seri. Ricordate sempre che le Streghe non sono aliene, sono più o meno come qualsiasi persona normale, di sicuro almeno un po’ di sale in zucca ce l’hanno, perciò se sentite parlare di argomenti assurdi del genere “con la tavola ouija sono entrato in contatto con lo spirito di salomone che mi ha rivelato un rituale per sottomettere la volontà altrui e schiavizzare il mondo” allora girate al largo. In linea di massima si va sul sicuro con quei forum abbastanza popolati, ben ordinati, in cui è richiesto di fare una presentazione per poter essere annessi. Poi navigando imparerete a distinguere a colpo d’occhio i siti validi da quelli scadenti. Se non avete idea di quale sito possa fare per voi, cominciate con l’esplorarne qualcuno piuttosto conosciuto. Qui sotto ve ne propongo un breve elenco:
NB: questi siti sono consigliati in base al mio giudizio, che non corrisponde a quello di tutti.

Scorreteli e iscrivetevi a quello che vi piace di più. Nel dubbio iscrivetevi anche a tutti, e con la frequentazione concentratevi su quelli che preferite.
Se volete fare affidamento alla rete, potete iscrivervi ai blog di varie Streghe e Praticanti più o meno conosciuto, o fare domande in siti di varia natura che ne danno possibilità, anche alle Streghe stesse. Potete partire dai blog delle Admin dei forum che vi ho indicato e proseguire la ricerca in base ai blog che loro seguono a loro volta. Tenete presente, però, che questo atteggiamento è molto utile quando si inizia per ambientarsi, dopodiché se si vuole procedere con serietà è necessario passare alla lettura vera e propria. Si trovano un sacco di libri, libricini e libracci sull’Arte in tutte le sue forme. Se state muovendo i primi passi, comunque, sarebbe bene affidarsi alle dritte di Streghe più mature, ai consigli che sono dati sui forum stessi.
Personalmente vi consiglio una rosa di letture che ritengo siano eccellenti per apportare un’infarinatura generale dell’Arte (quelle che ho recensito sul blog contengono il link che vi porta al post):


Il primo si trova in edizione economica per pochi euro, dell’ultimo circola l’ebook gratuito; il secondo è l’unico che potrebbe venirvi a costare un po’ di più se lo prendete in negozio, ma immagino che acquistato su internet si trovi scontato (nel corso degli aggiornamenti potrebbero esserci delle aggiunte, comunque non si tratta mai di tomi dispendiosi - per avere dettagli consultate sempre altre opinioni).
Naturalmente questi sono consigli che do in base alla mia esperienza per aiutarvi, non sto cercando di fare pubblicità gratuita o di sminuire l’opinione di altre Streghe che magari aberrano queste letture. La scelta finale sta sempre e solo a voi dall’altra parte dello schermo.
Molti avranno in mente libri di autori Wiccan molto conosciuti, Cunningham e RavenWolf per citare i più famosi, ma vi consiglio di evitarli nei primi tempi. Senza nulla togliere al loro lavoro, si tratta di opere che mischiano concetti e affrettano un po’ troppo i tempi, si corre il rischio concreto di ritrovarsi con le idee più confuse di prima.
Detto questo, mi permetto di fare un paio di precisazioni.
Innanzitutto, soprattutto quando si è all’inizio del proprio percorso, si è presi dalla smania di comprare oggetti su oggetti, spinti dai consigli che troviamo sui libri, accumulare candele, incensi, olii, pietre, erbe, finendo con lo spendere e spandere. È una fase da cui passiamo tutti, non c’è niente di anormale. E poi da qui a qualche anno vi troverete sommersi di roba di cui non saprete cosa farvene, pietre di cui non ricorderete più il nome, erbe che avranno perso tutte le loro proprietà, incensi fumosi che avranno tutti lo stesso odore, boccette di olii che non si chiudono più bene e ungeranno qualsiasi cassetto in cui li metterete. Per evitare tutto questo, tutte le volte che sentite l’impulso di acquistare fermatevi e fate mente locale, domandatevi se ne avete davvero bisogno. Anche se su un libro trovate scritto che per compiere un dato rituale servono tredici candele rosse, non significa che sia obbligatorio usarle. Se non avete l’occorrente a portata di mano, ripiegate su quello che avete. Di candele rosse ne avete una sola? Pazienza! Ne avete solo di bianche? Va bene così! Non ne avete proprio ma non volete praticare senza? Compratevene una giusto per sfizio, ma non strafate. E lo stesso vale per tutto il resto. Tra l’altro ricordate che la maggior parte di roba acquistata a poco prezzo nei grandi magazzini è piena di schifezze industriali. Non approfittate del tre per due sugli incensi al supermercato per poi ritrovarvi la casa infestata di fumi a base di alcol; piuttosto spendete la stessa cifra per una confezione comprata in erboristeria che vi garantisce ingredienti naturali di primordine.
Seconda precisazione, per quanto riguarda i libri. È logico che oltre i consigli, miei come dei forum come di qualsiasi altra Strega, comincerete a scegliervi da soli le vostre letture, e vi potrà capitare – come è capitato anche a me e alle Streghe più navigate – di trovarvi tra le mani testi aberranti che consigliano le cose più assurde, come comprare erbe costosissime mai sentite o pagare fior fiore di orafo per farvi incidere complicati amuleti su ciondoli d’argento. Capisco che la tentazione è sempre forte, ma sforzatevi di non correre dietro ad ogni cosa che ha l’aria di essere affascinante. Come fate ad essere sicuri che quello sia davvero un simbolo antico dall’arcano potere e non qualcosa che l’autore ha scovato in qualche manualetto da due soldi? Credete davvero che spendere un occhio della testa per una bustina con della roba verde secca possa darvi tutta i soldi e il sesso del mondo in un bel pacchetto con tanto di fiocco?
Fatevi sempre tutte le domande del caso di fronte ad ogni fatto, dubitate di tutto, non fidatevi di niente e di nessuno – voi stessi compresi – studiate, scrutate, osservate, analizzate, e via via smontate e sbriciolate ogni certezza ed ogni dubbio e ricostruiteli daccapo, più forti e solidi di quanto siano mai stati; avrete così una base solida per iniziare il vostro percorso dell’Arte.


Nessun commento:

Posta un commento

Desclamier!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...