Lunario Aprile 2018


Aprile è un mese di primavera inoltrata e le temperature generalmente iniziano a essere calde e temperate, diminuisce il rischio di gelate tardive e anche le coltivazioni che temono il freddo possono finalmente essere piantate direttamente in pieno campo. E’ grandissima quindi la varietà di ortaggi che possiamo seminare.
Con l’aumentare della temperatura esterna, in particolare le minime notturne ad aprile diminuisce il lavoro di semina in semenzaio e si usa meno il tunnel freddo, mentre si semina a pieno regime direttamente in pieno campo. Aprile è anche un mese di trapianti: se avete preparato le piantine in vasetto o se le comprate in un vivaio adesso è il momento ideale per trapiantarle nell’orto.
Si possono invece fare semenzai all’aperto per evitare di dover irrigare grandi superfici e di dissipare spazio nell’orto.
Ad aprile sono tante le verdure che possiamo seminare direttamente in pieno campo, vanno seminate barbabietole, carote, carciofi, cardi, cicorie, fagioli nani e rampicanti, fagiolini, cipolle, rape, rapanelli, spinaci, valeriana, lattughe, fragole, zucche, zucchine, pomodori, peperoni, melanzane. Si impiantano in questo mese anche cipolle e patate. Se cercate coltivazioni poco conosciute o idee originali potete piantare le arachidi o gli alchechengi, mentre se desiderate piantare erbe aromatiche aprile è il mese per il basilico, prezzemolo. Ad aprile possiamo già trapiantare le piantine dei cavoli, porri, cipolle e le radici degli asparagi, se la temperatura si scalda un po’ si trapiantano anche peperoni, pomodori, melanzane e basilico.



Lavori nell'orto
Rimozione infestanti. Ci sarà quindi da fare per controllare le erbe infestanti che per il clima e le frequenti piogge fanno crescere rigogliose le erbacce. Uno dei lavori nell’orto sarà quindi la sarchiatura e la rimozione manuale delle erbacce tra le file delle nostre colture. La pacciamatura con paglia o telo aiuta a diminuire questo lavoro.
Irrigazioni. Solitamente il mese di aprile non fa mancare l’acqua con le sue piogge, l’orto è comunque da tenere curato e provvedere se necessario a irrigare le coltivazioni e a non far seccare il terreno, in particolare se iniziano i primi caldi che preannunciano l’arrivo dell’estate.
Attenzione alla temperatura. Ad aprile nelle regioni settentrionali ci può essere però ancora freddo, per cui meglio stare attenti alla temperatura e in caso di abbassamento esser pronti a salvaguardare le nostre coltivazioni, riscaldando il terreno con pacciamatura nera e se necessario coprendo le piantine la notte con mini tunnel o con tessuto non tessuto.
Preparazione del terreno. Aprile è ancora un mese di semine numerose e varie, per cui il lavoro nell’orto è di preparare il terreno con una vangatura e se richiesto dalla coltivazione anche una concimazione (letame maturo o compost) da interrare nel terreno. Col rastrello si prepara poi un terreno fine e ben spianato per il letto di semina.
Seminare. Le semine di aprile come si diceva sono molte: dalle coste a varie insalate, come lattuga e rucola, dai legumi (come fagioli e fagiolini) alle solanacee come peperone e pomodoro, pronti da seminare anche in pieno campo a fine mese. Ma per approfondire potete scoprire cosa seminare ad aprile nel dettaglio.
Trapianti. Aprile è anche un mese in cui trapiantare le piantine, sia che le abbiate precedentemente preparate in semenzaio sia che le acquistiate in vivaio. Il trapianto si può fare a radice nuda oppure direttamente collocando la piantina con il pane di terra del vasetto. Sono moltissimi gli ortaggi da trapiantare, ad esempio peperoni, melanzane, angurie e pomodori.
Tunnel. In coltura protetta si lavora ancora anche se il grande freddo dell’inverno è alle spalle, per anticipare le raccolte di molti ortaggi.