Pagan Community Tag: 77 domande – Parte 1 (01/16)

Questa attività non è affatto nuova, anzi, l’ho trovata risalente al 2015 sul canale di una YouTuber americana che seguo. Non ho idea se e quando le colleghe italiane l’abbiano fatto, comunque mi sembrava carino da condividere per scambiare esperienza e magari aprire parentesi di discussione.
Per comodità ho diviso il tag in più parti, per non fare un post lunghissimo. Partiamo con la prima serie di domande
1. Usi le rune come linguaggio scritto? No, e conosco pochissime persone che lo fanno, utilizzandolo nella stessa maniera di cui ci si serve del tebano, ossia per codificare. Personalmente non ne faccio questo uso poiché lo trovo molto riduttivo rispetto alle potenzialità delle Rune.
2. Senti di avere delle capacità (come premonizioni, chiaroudenza, ecc)? E se si, ritieni siano queste che ti hanno portato su questo cammino? Tutti noi abbiamo talenti naturali, per quanto peculiari possano sembrare. Ma non sempre queste capacità definiscono il nostro percorso. Anch’io ho le mie ‘doti’, ma non ritengo che siano state quelle a portarmi all’Arte – seppure l’Arte mi abbia aiutato a svilupparle.
3. Lavori con delle Divinità? Perché? Quali sono? Sul quali sono preferirei sorvolare, lo ritengo un argomento intimo. Sul perché, ovviamente si tratta di entità con cui mi sento molto in sintonia, e che voglio ‘sentire’ nella mia vita.
4. Hai lavorato sempre con le stesse Divinità? Nel corso del mio percorso mi è capitato di ‘innamorarmi’ di diverse Divinità che poi non ho più lasciato (almeno finora).
5. Nelle tue pratiche usi cose come tuoi sangue, sperma, lacrime, urine, ecc? Finora mi sono servita solo del sangue, ma non escludo in futuro che il discorso possa ampliarsi.
6. Hai mai fatto ricerche sulle tue vite passate? Quando e come sei morta? Mi sembra una domanda decisamente personale, su cui preferirei sorvolare.
7. Qual è il tuo strumento preferito? Direi l’incenso – comprese essenze, diffusioni, ecc; qualsiasi sia il rito, in genere è quella cosa che non manca mai.
8. Quali canzoni o generi musicali ti mettono in mood stregonesco? Sicuramente quella categoria di musica volgarmente definita celtica.
9. Qual è stato il posto più magico in cui sei mai stata? Dipende da cosa si intende per ‘posto’. Ce ne sono molti di magici, con energie peculiari. Posti che ho scolpiti nella memoria sono Bolzano e Portovenere. Al Museo Egizio di Torino ci sono statue con energie pazzesche. Sono stata anche ad una mostra sui Maya, e i pezzi esposti avevano vibrazioni da brividi.
10. Qual è il tuo famiglio? Sei stata tu a sceglierlo, o lui ha scelto te? Siccome c’è molta confusione su questo frangente, evito di rispondere.
11. Cos’è che ti viene meglio (divinazione, incantesimi, ecc)? Difficile rispondere, più che tutta una fascia, sono le singole attività che possono avere un grande impatto.
12. E in che frangente invece senti di essere più debole? Stessa risposta. Di sicuro posso dire che sono più debole quando non sono concentrata, o calma.
13. E quali attività ti piacciono di più? Festeggiare, che domande!
14. Qual è stato il primissimo strumento mai comprato? Il mio primo mazzo di tarocchi.
15. Qual è stato il primo strumento che ti sei costruita da sola? La veste rituale.

E voi? Quali sono le vostre risposte? Commentate qui sotto o linkatemi il vostro post di risposta!

Parte 2 (16/40) [coming soon]
Parte 3 (41/63) [coming soon]
Parte 4 (64/77) [coming soon]